mercoledì 26 ottobre 2011

Vi dico io come ci vedono all'estero!

Il 'simpatico' siparietto di Bruxelles tra due dei piu importanti esponenti politici internazionali ha ridato importanza all'immagine di noi Italiani all'estero. Vuoi per colpa nostra, dei nostri atteggiamenti,della nostra caciara quando siamo in giro ma anche e soprattutto per lo sputtanamento globale causato da questo governo e da quel che resta di una figura malata come quella del presidente del consiglio, non ci sopportano da nessuna parte!
É ormai da un anno che abito in Francia e posso garantirvi che non é facile inserirsi, abbattere i loro pregiudizi, farsi apprezzare per quello che si é, cercando di levarsi da dosso l'impronta che berlusconi,secondo loro, ha dato a tutto il popolo. Ed é una vera rottura di palle, perché questi hanno gia la puzza sotto il naso e comprendi perché si crea un abisso tra parigini del centro e gente delle periferie, che ti porta ad essere dalla parte di quest'ultimi ma che la colpa non sia solo nostra da ancora piu fastidio! Perché qui non si tratta piu di gente che parla ad alta voce o di gente tutta vestita uguale e con la stessa faccia, ma di mancanza di fiducia nei nostri confronti,di credibilita, di sguardi dall'alto al basso perché mangi la pizza con le mani o perché parli la tua lingua madre con i tuoi amici o ancora perché cerchi lavoro e vedono il cognome italiano e non ti calcolano proprio. É una sensazione difficile che ti da una voglia irrefrenabile di tornare e riprendere la tua vera vita, quella che ti fa sentire te stesso sempre! Sono un'esiliata ma non tanto volontaria,che sente di non avere un luogo fisso, sicuro:una nomade fino alla prossima crisi. ..

martedì 4 ottobre 2011

Non è un modello Audi

A2: siamo arrivati a questo, ci hanno portati a questo! La smettiamo di commentare solamente,
di dare giudizi e ci svegliamo una volta buona con una rivoluzione come si deve?
Sta gente deve andarsene, è ormai troppo tardi,ci hanno portato al collasso,al fatidico A2 che non avremmo mai dovuto raggiungere e grazie a loro ci porterà a non avere nemmeno più i modi
per sopravvivere!
Vogliamo seriamente prendere in considerazione il fatto che la miseria che chiamano stipendio non basta più per sopravvivere durante il mese,che non si riesce a far girare l'economia perchè non c'è la materia prima per farla girare!?
Cito dal sito di Moody's che ci ha appena declassati:

The main drivers that prompted the rating downgrade are:

(1) The material increase in long-term funding risks for euro area sovereigns with high levels of public debt, such as Italy, as a result of the sustained and non-cyclical erosion of confidence in the wholesale finance environment for euro sovereigns, due to the current sovereign debt crisis.

(2) The increased downside risks to economic growth due to macroeconomic structural weaknesses and a weakening global outlook.

(3) The implementation risks and time needed to achieve the government's fiscal consolidation targets to reverse the adverse trend observed in the public debt, due to economic and political uncertainties.

The downgrade reflects the weight of these growing risks relative to some positive credit attributes. These include a lack of significant imbalances in the economy or severe pressure on private financial and non-financial sector balance sheets, as well as the actions undertaken by the government over the summer. Moody's notes that the size of the rating action is largely driven by the sustained increase in the country's susceptibility to financial shocks due to a structural shift in market sentiment regarding euro-area countries with high debt burdens. A country's susceptibility to shocks is a key factor under Moody's sovereign methodology.

The negative outlook reflects ongoing economic and financial risks in Italy and in the euro area. The uncertain market environment and the risk of further deterioration in investor sentiment could constrain the country's access to the public debt markets. If such risks were to materialise and the long-term availability of external sources of liquidity support were to remain uncertain, the country's rating could transition to substantially lower rating levels.
Siamo nella melma gente, parlano del nostro debito pubblico che è troppo elevato e pare insanabile, siamo un peso: tra poco ci faranno fuori! Dicono che non abbiamo crescita economica,che abbiamo un'economia e una politica debole.
Tutto ciò ovviamente non basterà per far aprire gli occhi a chi ancora sostiene questo schifo che pretende di farsi chiamare governo:è il caos,deve essere il caos a partire da oggi!


La notizia in intero:http://www.moodys.com/research/Moodys-downgrades-Italys-government-bond-ratings-to-A2-with-a--PR_227333

domenica 14 agosto 2011

VOUS ME FAITES CHIER!!!

Vi odio, vi odio con tutto il mio cuore! Alla sera torno a casa, mi collego su internet per seguire un telegiornale con la speranza di sentire per un giorno, almeno per un solo giorno, notizie diverse.

E invece no!

Le stesse cose, anzi, sempre peggio e mi fa male il cuore; il mio paese che ormai da quasi un anno osservo da lontano è allo sfacelo! Ce l'ho con voi, con voi tutti: a partire dai porci che ci governano, che stanno facendo sprofondare l'economia di questo paese fino ad arrivare ai cittadini in generale, a quelli che parlano, si lamentano, ma alla fine non combinano nulla!

Come potete partire in vacanza col cuor leggero?Rimandare a settembre la solita tiritera sulla crisi: quando, mi chiedo, scoppierà una rivoluzione che li tiri tutti giù dalle loro poltrone?! Qual è il limite che volete raggiungere?

Costretta ad immigrare, a stare lontano da mamma, fidanzato e amici;soffrire per colpa vostra, sognare di poter rientrare più spesso (ma i prezzi delle compagnie aeree non lo permettono),passare il Natale da sola,organizzare a ventinove anni una vita nuova e voler tornare ma non poter tornare.

Perchè partendo,paradossalmente mi sono resa conto che mi manca il mio paese, le mie abitudini cittadine che non potrò più avere:ed è solo colpa vostra perchè non siete stati in grado di permetterci non di sognare, ma di avere una vita dignitosa:chidevamo di avere un lavoro dopo anni di studi,di vedere davanti ai nostri occhi una famiglia, una vita regolare.Ma no,siamo dovuti scappare,abituarci a nuove culture e modi di fare:è colpa vostra, avete rovinato il nostro futuro nel nostro paese.

Si sta bene in Francia, sto bene, non è stato facile all'inzio ma questo paese apre le porte e offre opportunità; sta diventando piano piano la mia seconda casa; perchè nonostante sia colpa vostra,il mio paese è nel cuore!

Ma il mio odio,verso tutti voi,non può che crescere: vous me faites chier!

giovedì 14 aprile 2011

martedì 22 marzo 2011

Intasiamo il loro numero

Il ritorno nella mia città non poteva solo regalarmi nostalgie, sensazioni, volti e luoghi familiari; era ovvio che in sei giorni qualcosa avrebbe dovuto ricordarmi uno dei motivi per i quali sono partita, più probabilmente ' fuggita'.
Ed ecco che, sull'unico luogo che gli si addice a meraviglia, un cassonetto della spazzatura, trovo questo 'simpatico' volantino.
Casapound a quanto pare è sempre più presente nel mio quartiere, una zona fatta di vecchie famiglie ormai in pensione, gente che ha combattuto l'ultima guerra, ma anche famiglie dei nuovi operai, quelli silurati dalla Fiat, gente dimenticata; un quartiere abbastanza popolare insomma che non ha mai guardato con grande simpatia ( per non dire altro) la destra e i suoi derivati. Eppure in zona è un pullulare di stickers ( spero che qualcuno continui a toglierli al posto mio) e locandine di questi pazzi che con la scusa di essere dalla parte della gente comune, infonde odio e cattive idee nelle menti delle persone. E' vero, come dicono in una frase, che sono ancora più vicini oggi: governo e opposizione dovrebbero seriamente preoccuparsi se sempre più persone si rifugia in questi gruppetti insensati che fanno presa sulla disperazione e sul malcontento. Un pò come qua in Francia che questo weekend, per il primo turno delle elezioni cantonali, di fianco ad una maggiore conferma del PS si è visto crescere in modo spropositato il numero delle persone che hanno votato il Fronte nazionale della figlia di Lepen: sconvolgenti le cifre che ha raggiunto nella multiculturalissima Marsiglia.
Tornando a Casa pound invito tutti coloro che hanno un problema a chiamare questo numero e comunicare il proprio malcontento: prima di tutto loro sono i primi a dover sparire perchè non servono a nulla, più volte sono stati considerati anticostituzionali; non dovrebbero nemmeno avere la possibilità di pubblicare queste stupidaggini e invece le loro riunioni sono consentite e occupano spazi che sarebbero meglio sfruttati. Insomma, gente, il vero problema siete voi tanto per cominciare!

In questo post non poteva mancare un pensiero al Giappone e ai civili libici: PEACE!