lunedì 25 maggio 2009

'E' divertente come i soldi cambiano la situazione...'


In 'Lost Ones' di Lauryn Hill è una delle frasi che rimane più impressa: è un concetto senza tempo, senza confini...

Nei primi di Maggio è stata presa una decisione storica: in seguito ai dossiers presentati dall'organizzazione anti- corruzione Transparency International, la giudice francese Françoise Desset ha accettato di aprire un'inchiesta sui patrimoni francesi di tre presidenti africani: Omar Bongo (Gabon), Denis Sassou Nguesso (Congo-Brazzaville) e Téodoro Nguema Obiang Mbasogo (Guinea Equatoriale).Ovviamente i tre presidenti negano e anche nel caso in cui l'inchiesta fosse effetivamente avviata, godrebbero dell'immunità concessa ai capi di Stato ma almeno i familiari non godrebbero più dei benefici. Inoltre, non chiara appare la posizione della Francia, spaventata probabilmente da un'indagine che porterebbe alla luce chissà quali retroscena; emblematiche sono le parole della Ministra della giustizia, Rachida Dati che non prende una posizione nella questione.
Fatto sta che già un' inchiesta fu avviata nel 2007 per far luce sulle 39 proprietà e i 70 conti bancari di Omar Bongo e famiglia, le 24 proprietà e i 112 conti bancari della famiglia Sassou-Nguesso, e le limousines acquistate dalla famiglia Obiang. Decine di proprietà, di auto lussuose e conti bancari in Francia con i soldi provenienti dai fondi pubblici dei paesi nei quali governano. Chissà se giustizia sarà fatta ma già il fatto che delle Associazioni si impegnino non solo sul fronte solidale ma anche politico ed economico fa ben sperare affinchè l'Africa, un giorno, possa essere veramente LIBERA.

Sito di Transparency International da cui si può scaricare il Global Corruption Report del 2008: http://www.transparency.org/publications/gcr

6 commenti:

Crocco1830 ha detto...

La notizia più importante è che è stato dato seguito ad un'inchiesta condotta da un'associazione.
Ogni tanto una buona notizia!

Cedric ha detto...

Sapere che quel Sassou che prima stringeva le mani a quelli del G8 ora debba stringere l2 "chiappe" devo dire che mi rallegra alquanto! Poi se le rivcerche saranno fatte seriamente, molte teste rischiano di cadere. "Révolution!"

uhurunausalama ha detto...

@Crocco:ora attendiamo gli sviluppi:quella ,purtroppo, è gente potente,appoggiata da chissà chi...

@Cedric:Era ora che si muovessero;tutto ciò dovrebbe sviluppare la coscienza critica di chi vede gli immigrati come un fastidio senza sapere lo schifo nel quale sono costretti spesso a vivere;e poi sta gente è proprio appoggiata dai loro stati europei che li vogliono cacciare.Anche se per fortuna l'Africa non è solo sporcizia come ha detto quell'imbecille!!!!!!!!!
Era ora che un'inchiesta del genere venisse aperta:spero si renda giustizia ad interi popoli!
Resistance!!!!!!

Maurone ha detto...

Tutto il mondo è paese, in questo l'Africa è molto occidentale, purtroppo....

l'incarcerato ha detto...

Complimenti per il tuo impegno ad approfondire la situazione africana, tristemente abbandonata da molti di noi.

A proposito di inchieste, ad esempio perchè qui in Italia scarseggiano e si riducono, come Report, a non dar seguito? Domanda retorica...

Uhurunausalama ha detto...

@Maurone:purtroppo sì...

@Incarcerato:hey che fai come marzullo?ti fai una domanda e ti rispondi?;)
grazie!!!mi fa piacere che l'impegno a rendere conto di un continente che come giustamente dici è troppo sovente dimenticato,venga apprezzato!