mercoledì 7 ottobre 2009

Ciò che l'occhio ha visto il cuore non dimentica. (Proverbio Malgascio)

Un volto che a molti dirà ben poco

Il 24 Settembre il capitano Moussa Dadis Camara si è proclamato nuovo presidente della Guinea, eletto dai suoi commilitoni. Intervistato, afferma di essere salito al potere per caso, grazie alle "sue molte qualità.. lo spirito patriottico e la sua generosità". Un leader descritto dagli altri militari come una persona " gentile e socievole, uomo dal temperamento caldo a cui piace trovare subito soluzioni ai problemi...un grande lavoratore, molto ambizioso".

Le immagini si riferiscono al 28 Settembre, qualche giorno dopo la proclamazione; uno folla immensa a Conakry...

Poi la repressione sanguinosa...




Secondo l'Organizzazione in difesa dei Diritti dell' Uomo del paese 157 persone sono state uccise, 1200 ferite e decine di donne violentate pubblicamente dall'esercito guidato da Camara, sebbene alcuni testimoni parlino di militari con uniformi non appartenenti all'esercito locale, con accento inglese e sotto l'effetto di alcool e stupefacenti;si pensa che si possa trattare di Liberiani.
L'opinione pubblica, nonchè la Francia e gli Stati Uniti guardano con orrore ciò che è accaduto ma a parte le parole di rito ancora nulla è stato fatto. L'opposizione in Guinea ha però chiesto che venga avviata un' inchiesta per far luce sul massacro chiedendo soprattutto l'arresto dei responsabili ormai identificati da molti testimoni, la restituzione alle famiglie delle salme, la liberazione di tutte le persone ingiustamente detenute oltre la messa in sicurezza di tutta la popolazione civile nonché degli uomini politici e dei diplomatici.


Se ogni guerra è una sorta di viaggio all'inferno, l'Africa è la sua scorciatoia. (Arturo Pèrez- Reverte)


Ps.un ringraziamento sentito a chi, come me, non chiude gli occhi...




4 commenti:

Saamaya ha detto...

e meno male che, da sensato curriculum, risultava simpatico e socievole...!!!

il Russo ha detto...

E come al solito sui principali mass media (quasi) tutto tace...

Alligatore ha detto...

Sono notizie che non passano. Passavano poco quando c'era una tv e una stampa leggermente migliore dell'attuale, figurarsi adesso, persi tra escort e allarmi immigrazioni...anche per questo i blog possono essere importanti.

Uhurunausalama ha detto...

Concordo,i blog sono certamente più utili; io continuerò a rompere le palle su queste cose... sappiatelo ;)