martedì 2 settembre 2008

Spioni


A Cantù il sindaco leghista ha deciso di attivare un numero verde per scovare i clandestini irregolari che verranno catturati da una task force di vigili preparata in materia di norme e procedure che regolano la vita degli stranieri.

A parte il fatto che ho i miei dubbi sulla preparazione di questi solerti controllori dell'ordine visto che polizia e carabinieri hanno le idee molto confuse in materia tanto da chiedere,ad esempio, a chi nasce in italia il permesso di soggiorno come se chi non ha la pelle bianca non può essere cittadino a tutti gli effetti.Mi sembra di parlare di un fumetto:già me li vedo a ricevere le telefonate dei cittadini più impiccioni e partire con tanto di retino moda accalappiacani a cercare il 'malvivente' di turno ...ma del resto l'italia è un popolo di ficcanaso,che non sanno guardare in casa propria e sono pronti a giudicare il prossimo:i politici insegnano.Così la massaia invece di cucinare il sugo starà al balcone,equipaggiata di binocolo,pronta per servire il suo staterello che va allo sfascio.Eh si...non concentriamoci su chi recluta gli immigrati per fare lavori durissimi e sottopagati,su chi affitta loro dei buchi a dei prezzi esorbitanti,sui clienti e gli sfrutatori delle prostitute...concentriamoci sulla caccia al diverso,a chi viene qua per una vita migliore e spreca questa stessa vita in attesa di un permesso di soggiorno..non cambiamo invece le leggi lentissime ed inutili...figuriamoci...una telefonata 'salva' la vita ... :(

6 commenti:

Saamaya ha detto...

L'ho letta, questa bellissima news: è allucinante ma m'ha fatto troppo ridere!

;-)

Uhuru na usalama ha detto...

si,è pazzesca...chissà che non decidano di estenderla così la gente non va più a lavorare purchè sia fatta la 'loro' gistizia...
:)

Anonimo ha detto...

Iniziativa giustillima ed utilissima, il mio personale plauso al sindaco ed a tutta la giunta comunale.

Mi faccio promotore di una proposta :
Creare un numero verde provinciale ove fare queste segnalazioni, poi le prefetture le inoltrano ai sindaci competenti e se questi non provvedono si denuncia il sindaco per omissioni d’atti d’ufficio e si scioglie il consiglio comunale.
l
Mi faccio promotore di una seconda proposta :
Ora che abbiamo sigillato l’accordo con la Libia prendiamo in affitto un’area desertica e senza fini di estrazioni di grandezza adeguata e destiniamola a centro di accoglienza immigrati !! Appena una barca di clandestini approda sulle Ns coste li preleviamo e li portiamo al centro accoglienza sito nel nulla del deserto libico, a viveri ed acqua razionata, poi se vogliono scappare dal centro accoglienza facciano pure !! Le altre nazioni se vogliono criticarci possono andare a prelevarli li a spese loro … E TENERSELI !!!

Uhuru na usalama ha detto...

@anonimo:
ovviamente non sono affatto d'accordo cn quanto scrivi;più di un numero verde anti immigrato sarebbe necessaria una legge che desse in modo più semplice la possibilità di vivere una vita dignitosa poichè trovo davvero assurdo che si debbano fare tutte le pratiche viaggiando più volte tra il proprio paese e quello in cui si vorrebbe lavorare.non dimenticare che la delinquenza è anche italiana e che tra gli immigrati molti sono onesti:io ho lavorato con loro e te lo posso assicurare.è un po come la storia delle impronte:allora istituiamo un numero anti drogato,antimagnaccia,anti cliente prostitute ecc..sono ben altri i probemi di questo paese,primo fra tutti l'economia.
riguardo ai centri di accoglienza l'italia deve ricordarsi dei trattati che firma(convenzione di ginevra):non può poi lavarsene le mani.

riccardo gavioso ha detto...

mi premurerò di segnalare immediatamente Borghezio e Calderoli, assolutamente clandestini rispetto alla razza umana.
Quanto ai sindaci, che tornino a occuparsi di panchine e strisce pedonali...

Uhuru na usalama ha detto...

Bentornato Riccardo!ma a proposito di sindaci,il nostro che vuole fare?si è messo tutti contro???cmq si,tornino ad occuparsi dicose fondamentali...