venerdì 17 ottobre 2008

Colleghi disoccupati,la chiave di tutto sta nella meritocrazia...

Poche ore fa mi è stato svelato l'arcano...tutti i miei dubbi si sono dissolti.

Dubbi in merito a chi,come,perchè,con quale calcio in quel posto riesce a lavorare in questo paese...

Non parlo di lavoro a tempo indeterminato,no... di 'semplice' precariato,di, ad esempio, un lavoro in un call center...

A Paternò, in Sicilia,hanno risolto tutti i problemi:vai dal sindaco di an, gli lasci il tuo curriculum, questo viene spedito a Ignazio La Russa che,dopo un'attenta analisi,decide se inserirti o meno nel call center lombardo situato nella cittadina siciliana.Tutto ciò con una semplice adesione al partito, arricchita da tanti inviti a convegni e riunioni di partito durante i quali, per verificare se sei un buon dipendente, ti chiedono di apporre una firma di presenza...

Vedete?!?Perchè non ci eravamo arrivati prima?!?

La chiave di tutto sta nel merito... sì, nel merito di affiliarsi al partito giusto...

5 commenti:

Crocco1830 ha detto...

L'uso arrogante del potere! E' insopportabile!

il Russo ha detto...

Ho visto anch'io la porcata perpetuata a danno delle impiegate al call center di Legnano, ma i La Russa arrivano fino in Sicilia, anche a costo di danneggiare lavoratori proto-meneghini che li hanno votati. che gente di merda...

XpicioX ha detto...

Si anch'io ho avuto modo di appurare come la meritocrazia sia morta soprattutto nel privato.
E' un vecchio vizio italico la raccomandazione.

riccardo gavioso ha detto...

meritocrazia paga il prezzo dell'assonanza con democrazia: hanno fatto le valigie assieme molto tempo fa...

una buona domenica

Lauryn ha detto...

la meritocrazia non fa più parte della nostra società ormai da tanto tempo...sono davvero senza parole sorella!!